Giovedì 21 Giugno 2018

All'inizio di Dicembre è stata pubblicata on line la versione beta della piattaforma di gestione del progetto "Alberi Solidali".
ComunicazioneSostenibile.it ha contribuito presentando il proprio albero sostenibile ed ha ideato un CONTEST per il migliore messaggio di impegno solidale che sarà inviato all'albero. Il migliore messaggio sarà premiato con la possibilità di pubblicare suo proprio sito un test personalizzato sulla sostenibilità.
Potete inviare un messaggi augurale al nostro albero cliccando sulle immagini qui sotto o QUI: 

     

 

************************************************************************************************************************ 

************************************************************************************************************************

Il progetto è stato ideato e realizzato da Dario Bonaldo titolare di "SEEDELIO" e promotore della ONLUS il "Babbo Natale Buono" con il contributo di alcuni altri partner che hanno reso possibile lo sviluppo del progetto e la trasformazione di un'idea in realtà.

Alberi Solidali è ora attivo per il primo progetto legato al Natale, vengono pubblicati alberi virtuali o reali, ma comunque sostenibili. Gli alberi sono progettati per chiacchierare con il pubblico sia via web che live e per farlo sono collegati ad una piattaforma di gestione del sistema interattivo di invio e ricezione di messaggi augurali inviati dal pubblico, a cui gli alberi rispondono con messaggi di ringraziamento.

Il progetto è stato ideato per raccogliere fondi da distribuire attraverso la ONLUS a realtà in difficoltà economica, per ulteriori informazioni sulla sostenibilità del progetto potete consultare i sito alla sezione dedicata alla presentazione del progetto http://www.alberisolidali.it/obiettivo.php 

 


 Pubblicate tutte le pillole, il report e le conclusioni finali della ricerca svolta in collaborazione con l'Università di Verona.

 

 

Comunicare la "sostenibilità" d'impresa come opportunità di crescita

 

L’agenzia LOCOM e ComunicazioneSostenibile.it in collaborazione con il Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona, hanno condotto un’analisi per verificare se e in che modo le aziende comunicano iniziative di sostenibilità. I dati campione rivelano scenari in crescita, con interessanti margini di sviluppo e valorizzazione di progetti “green oriented”.

Come, quando e perché i diversi canali di comunicazione vengono utilizzati in riferimento alla divulgazione delle singole azioni o alla diffusione dei bilanci di responsabilità? Questo uno degli interrogativi su cui si è focalizzata la recente ricerca realizzata da Comunicazionesostenibile.it, green Marketing Network dell’agenzia LOCOM, un team di professionisti qualificati ed Partner strategici per la realizzazione di progetti di marketing e comunicazione sostenibile, in collaborazione con Paola Signori, Docente del Dipartimento di Economia Aziendale dell'Università di Verona.

L’indagine è stata condotta attraverso un questionario online predisposto per comprendere l’orientamento del marketing relazionale delle Aziende con particolare approfondimento sulle tematiche della sostenibilità, nel periodo compreso tra marzo e giugno 2013. Il campione di 979 aziende selezionato era localizzato nella zona del Nord Est, in particolare nella provincia di Vicenza, e sono stati raccolti 113 questionari completi, coinvolgendo 9 settori merceologici: dall’alimentare, alla ristorazione, all’abbigliamento, ai macchinari, ai concessionari di auto, alle apparecchiature elettriche, alla lavorazione della pelle, al mondo software ed elettronica, fino alle materie plastiche.

Lo studio si è prefissato di indagare come le imprese impegnate nell’investimento di risorse e nello svolgimento di attività nell’ambito dell’ecosostenibilità e del sociale, comunichino questo loro impegno e attraverso quali canali di comunicazione diffondano e condividano tali risultati con gli stakeholders.

Dall’analisi è emerso che le Aziende intervistate scelgono una comunicazione “business oriented” focalizzata su obiettivi commerciali e finalizzata a convincere della bontà delle azioni intraprese, senza mettere in rilievo l’eventuale coinvolgimento di altri soggetti che potrebbero dare il loro un valido contributo. Le Aziende dicono di utilizzare partnership e di condividere progetti, ma dalle risposte si deduce un comportamento maggiormente orientato alla vendita più che alla collaborazione e condivisione.

Dai dati raccolti si evidenzia che il campione di Aziende coinvolte sia ancora legato all’uso di strumenti tradizionali di marketing e che perciò potrebbe migliorare l’efficacia della propria comunicazione seguendo alcune tracce che vengono presentate nel report e nelle conclusioni della ricerca.

Le indicazioni finali evidenziano come la comunicazione della propria sostenibilità deve essere sempre riconducibile ad azioni reali, per evitare di cadere nel rischio del cosiddetto greenwashing con conseguenti danni di reputazione e immagine. Il processo di comunicazione deve essere allargato per coinvolgere tutti gli stakeholder, deve prevedere sia l’informazione che il coinvolgimento per la raccolta dei loro contributi, attraverso l’uso di linguaggi e strumenti differenziati per ogni singolo portatore di interesse.

L’efficacia della comunicazione della sostenibilità, quindi, è riconducibile al reale coinvolgimento di tutti gli stakeholder con l’obiettivo della condivisione di un’unica visione aziendale attraverso la consapevolezza dell’impatto delle singole scelte sulle generazioni future e l’impegno nella ricerca delle soluzioni migliori per l’azienda e per il mondo in cui viviamo.

È necessario quindi comunicare attraverso i media in modo coerente e trasparente, conversando, interagendo, ricercando la collaborazione esterna ed interna con la giusta frequenza ed i corretti toni. E’ importante selezionare ed utilizzare i nuovi media in modo corretto per renderli uno strumento strategico, non solo per presenzialismo.

La sostenibilità non è un vincolo a cui le aziende devono adeguarsi, ma una opportunità di miglioramento, la comunicazione strategica offre l’occasione di realizzare vantaggi competitivi.

Link utili:


DOWNLOAD PDF integrale della ricerca  

DOWNLOAD PDF Comunicato stampa

http://www.comunicazionesostenibile.it/risultati-ricerca
http://www.comunicazionesostenibile.it/report-ricerca

http://www.locom.it/
http://www.dea.univr.it/?lang=it

 

Ufficio Stampa ComunicazioneSostenibile.it  

Maria Cristina Caccia   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

REPORT della ricerca 

 

Dalla ricerca emerge un orientamento delle Aziende intervistate ad una comunicazione concentrata molto su obiettivi commerciali, mirata a convincere delle bontà delle azioni prima di coinvolgere altri soggetti che potrebbero dare il loro contributo.

Le Aziende dicono di utilizzare partnership e di condividere progetti, ma dalle risposte si deduce un comportamento maggiormente orientato alle vendite più che alla collaborazione e condivisione.

Si evidenzia ancora un forte uso degli strumenti classici di comunicazione, poco volti alla bilateralità del dialogo e non progettati per raccogliere feedback.

 Dai RISULTATI della ricerca emergono alcuni DATI IMPORTANTI:

 

1) Una azienda su cinque non si preoccupa di tematiche relative alla sostenibilità.

2) Le imprese che investono in progetti di sostenibilità (sia ambientale che sociale o economica), ricercano la collaborazione dei fornitori principalmente per ottimizzare i processi, ridurre i costi, tagliare gli sprechi.
I progetti che coinvolgono i fornitori hanno bassa frequenza, in quanto per la maggior parte sono molto impegnativi e di lungo periodo.

3) Il coinvolgimento dei clienti appare finalizzato più ad un rapporto informativo che realmente partecipativo su valori di sostenibilità.
Data l’alta frequenza, l’orizzonte temporale più breve, e l’importanza relativa attribuita, la collaborazione con i clienti appare di fatto finalizzata ad arricchire l’offerta e la reputazione dell’impresa più che a ricercarne davvero un valore aggiunto verso un approccio più sostenibile dell’impresa e un contributo vero da parte del cliente.

4) In misura minore i dipendenti risultano di fatto coinvolti nell’approccio sostenibile dell’impresa, quando invece dovrebbero essere tra gli attori principali; è dimostrato infatti che un vero cambiamento è determinato dal comportamento di tutti i dipendenti dell’azienda, a partire dalle piccole azioni quotidiane.
Dalla ricerca emergono rarissime iniziative in cui vi sono ricadute positive per comunità locali.

5) Sono pochissimi i casi in cui le aziende cercano altri tipi di cooperazione esterne per fare rete in progetti comuni di sostenibilità, ad esempio a livello territoriale locale, o di settore industriale. 
E' pressoché ritenuto ininfluente il rapporto con le associazioni di categoria.

6) Nonostante quasi tutte le imprese della ricerca si dichiarino orientate positivamente ai valori del rispetto ambientale, del rispetto delle persone e della ricerca di elementi di vitalità della propria impresa e del sistema di appartenenza, di fatto il loro operato è chiaramente commerciale.
In primis sembra chiaro quanto domini su tutto la qualità del prodotto e il servizio al cliente.

7) Effettuare azioni di sostenibilità per “accontentare” il mercato, cercare di soddisfare e fidelizzare i propri clienti, è un approccio egoistico che non porterà reali benefici di sostenibilità.
In modo simile, ma che potrebbe condurre a effetti positivi per la sostenibilità dell’impresa, è quando riguarda la ricerca della qualità del prodotto, se ad essa però è davvero associato lo sforzo di ridurre l’uso di risorse non rinnovabili e di inquinamento dell’acqua, dell’aria o del suolo.

8) Per quanto riguarda le principali difficoltà riscontrare alla collaborazione attiva sui temi della sostenibilità, si segnalano sia le distanze culturali percepite, sia si lamenta il fatto che il mercato non riesca a comprendere gli sforzi dell’impresa verso questi temi e quindi non possa ancora rappresentare un vantaggio competitivo. 
Il problema risiede nel ricercare effetti di breve termine e riconoscimento immediato dei propri investimenti, quando invece l’orizzonte deve essere di lungo periodo e misurare in modo diverso i propri sforzi.
L’impresa, se davvero la sostenibilità rientrasse nei suoi valori, diverrebbe un esempio positivo, trainando i suoi partner (dipendenti, clienti, fornitori) verso un comune comportamento virtuoso.
La sensibilizzazione avviene dimostrando i propri sforzi e i risultati ottenuti, in modo semplice, chiaro e onesto, e richiedendo la partecipazione responsabile di tutti i soggetti con cui si relaziona.

 

CONCLUSIONI dell'analisi

 

La comunicazione della propria sostenibilità deve essere sempre riconducibile ad azioni reali.

Per essere efficace dovrebbe essere studiata su più livelli, cercando di non sfruttare per forza la sfumatura verde a fini commerciali, rischiando di ricadere nel cosiddetto greenwashing con conseguenti danni di reputazione e immagine.

Il processo di comunicazione deve essere allargato per coinvolgere tutti gli stakeholder, deve prevedere la loro informazione e la raccolta dei loro contributi, attraverso l’uso di linguaggi e strumenti differenziati per ogni singolo portatore di interesse.
L’obiettivo è quello di coinvolgere per condividere valori, vision e mission aziendale affinché vengano adottati comportamenti e atteggiamenti favorevoli in riferimento agli impatti economici, sociali ed ambientali riconducibili alle scelte aziendali.

L’efficacia della comunicazione sostenibile è riconducibile al reale coinvolgimento di tutti gli stakeholder per la creazione di un’unica visione aziendale attraverso la consapevolezza dell’impatto delle singole scelte sulle generazioni future e l’impegno nella ricerca delle soluzioni migliori per l’azienda e per il mondo in cui viviamo.

È necessario comunicare attraverso i media in modo coerente e trasparente; conversando, interagendo, ricercando la collaborazione esterna ed interna con la giusta frequenza ed i corretti toni (elementi che ancora le imprese decisamente non rispettano).
I contenuti della comunicazione devono presentare le azioni spiegandone i motivi:  informare gli interlocutori  sui “perché” delle scelte per suscitare sentimenti positivi.
Solo in questo modo l’approccio sarà vincente, a qualunque livello venga applicato.

I nuovi media sono oggi uno strumento strategico imprescindibile per la comunicazione.
La ricerca ha evidenziato una resistenza al cambiamento dovuta sia all’uso di strumenti classici di comunicazione che alla bassa conoscenza dei diversi canali dei social network.
La bassa confidenza con gli strumenti genera criticità nella loro gestione e selezione ma soprattutto la non declinazione del giusto linguaggio sul giusto canale con il risultato di non ottenere l’effetto desiderato del buzz positivo tra gli utenti.

Le buone notizie vanno comunicate, ma non ci si deve attendere un ritorno immediato, serve  pianificazione e continuità con progetti di medio/lungo; l’errore più frequente rilevato è quello di misurare l’efficacia delle azioni di sostenibilità solo in termini di reputazione di marca, ricollegandola direttamente all’andamento delle vendite nel breve periodo.

La sostenibilità non è un vincolo a cui le aziende devono adeguarsi, ma una opportunità di miglioramento, la comunicazione strategica offre l’occasione di realizzare vantaggi competitivi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PILLOLE di risultati

 

 

Dai dati raccolti sono state estratte undici “pillole” di informazioni utili alla lettura immediata dei risultati relativi all'approccio relazionale, all'orientamento sostenibile e alle modalità di comunicazione delle Aziende del Nord Est Italiano.

1/11: Nei progetti di sostenibilità ambientale è corretto seguire attentamente tutto il ciclo di vita del prodotto, in ottica di Life Cycle Assessment, e attivare collaborazioni con tutti gli stakeholder. LEGGI 

2/11: Per il successo delle azioni di sostenibilità economica, è strategico l’allargamento del coinvolgimento e la condivisione dei progetti con le risorse interne.LEGGI

3/11: Le Imprese dovrebbero considerarsi cittadini di comunità, tenere conto del loro ruolo nel sistema sociale e contribuire a rispettarne le sue esigenze. LEGGI

4/11: I new media possono essere ottimi amplificatori delle azioni sostenibili ma se non usati in maniere adeguata, si possono trasformare in elementi di criticità. LEGGI

5/11: Le partnership di successo sono solo quelle realizzate in ottica win-win con la partecipazione attiva di tutti i soggetti coinvolti. LEGGI

6/11: L’orientamento aziendale deve considerare la coerenza tra le azioni e le comunicazioni, per garantire trasparenza e credibilità e ottenere la fiducia dagli stakeholder e dal mercato. LEGGI

7/11: SI alle idee e NO all’immagine, la sostenibilità dell’azienda deve partire dai fatti e dalla analisi della Life Cycle Assessment. LEGGI

8/11: Per raggiungere e fidelizzare i clienti servono strumenti di coinvolgimento continuativo e una comunicazione bilaterale per la raccolta dei feedback. LEGGI

9/11: Il rispetto per le persone è il fondamento per il miglioramento continuo che può avvenire anche grazie a contributi provenienti dal basso dell’Azienda. LEGGI

10/11: E’ strategico pianificare la comunicazione, serve trovare un equilibrio tra le azioni fatte e la diffusione delle informazioni per non essere auto referenziali e scadere nel greenwashing. LEGGI

11/11: Per la brand reputation le comunicazioni devono essere accessibili, trasparenti e coerenti; l’uso di linguaggi e strumenti diversi è fondamentale per il successo. LEGGI

 

 

  _____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Mercoledì, 21 Agosto 2013 09:27

11/11 PERCHÈ comunicano

PERCHÈ comunicano le Aziende del Nord Est > difficoltà di comunicazione

Domanda: Quali sono le difficoltà riscontrate con i diversi soggetti con cui vi relazionate? (domanda a risposta multipla con selezione di valore da 1= mai; 5= sempre il grafico indica la media percentuale totale) 

Pillola 11/11: Per la brand reputation le comunicazioni devono essere accessibili, trasparenti e coerenti; l’uso di linguaggi e strumenti diversi è fondamentale per il successo.

 

Le maggiori difficoltà riguardano la comprensione con clienti e i fornitori.

Il dato evidenzia un uso non corretto di linguaggi e strumenti di comunicazione adottati nei loro confronti.

Clienti: la comprensione della qualità dei prodotti e servizi è molto superiore alla cultura e fiducia.

Fornitori: le problematiche sono più operative, seguite dalla comprensione di prodotti e servizi.

Dipendenti: le questioni riguardano le competenze

Concorrenti: problemi di fiducia reciproca

Associazioni: complicazioni di affinità culturali

 

 _____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Mercoledì, 21 Agosto 2013 09:21

10/11 PERCHÈ comunicano

PERCHÈ comunicano le Aziende del Nord Est > benefici dell'azione sostenibile

 

Domanda: Quali ritiene siano i maggiori vantaggi dell’azione sostenibile? (domanda a risposta multipla con selezione di valore da 1 = minimo; 5 = massimo il grafico indica la media percentuale totale)

 

Pillola 10/11: : E’ strategico pianificare la comunicazione, serve trovare un equilibrio tra le azioni fatte e la diffusione delle informazioni per non essere auto referenziali e scadere nel greenwashing.

 

Le risposte del campione evidenziano nuovamente un approccio commerciale alle tematiche della sostenibilità, con l’obiettivo di soddisfare e fidelizzare i clienti, quindi di migliorare la propria immagine aziendale; questo non è adatto per i progetti di sostenibilità.

 

_____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Mercoledì, 21 Agosto 2013 09:19

9/11 CON CHI comunicano

CON CHI comunicano le Aziende del Nord Est > dipendenti

Domanda: Avete già sviluppato attività congiunte con altri soggetti dell’impresa? (domanda a risposta multipla con selezione di valore da 1= mai; 5= sempre il grafico indica la media percentuale totale) 

Pillola 9/11: Il rispetto per le persone è il fondamento per il miglioramento continuo che può avvenire anche grazie a contributi provenienti dal basso dell’Azienda.

 

Il basso coinvolgimento dei dipendenti rilevato nel campione è riconducibile al tessuto imprenditoriale del nord est, spesso di tipo fortemente padronale caratterizzato da un forte accentramento dei poteri ed una bassa comunicazione interna.

I dipendenti non sembrano coinvolti nei processi relativi alle tematiche della sostenibilità delle Aziende intervistate, mentre è stato il segreto del successo per molte Aziende.

Il Toyota way: "continuous improvement, and respect for people" si è dimostrata una strategia di crescita vincente, seguendo questa filosofia ha ottenuto un miglioramento continuo della qualità e produttività dell’Azienda e creato un nuovo modo di pensare e agire.

 

 _____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Mercoledì, 21 Agosto 2013 09:17

8/11 CON CHI comunicano

CON CHI comunicano le Aziende del Nord Est > clienti

Domanda: Avete già sviluppato attività congiunte con altri soggetti dell’impresa? (domanda a risposta multipla con selezione di valore da 1= mai; 5= sempre il grafico indica la media percentuale totale) 

Pillola 8/11: Per raggiungere e fidelizzare i clienti servono strumenti di coinvolgimento continuativo e una comunicazione bilaterale per la raccolta dei feedback.

 

Le Aziende nel 75% dei casi dichiarano di coinvolgere i clienti in attività congiunte ma emerge una rapporto inversamente proporzionale tra l’importanza che viene loro attribuita e la frequenza con la quale vengono coinvolti.

Il coinvolgimento dei clienti viene spesso interpretato come greenwashing e ciò è molto pericoloso per le Aziende che rischiano di compromettere la propria reputazione.

La comunicazione deve trasformarsi in dialogo, valorizzare la partecipazione dei clienti e divenire una conversazione bilaterale che sia utile a comprendere la reputazione dell’azienda presso gli stakeholder.

 _____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Mercoledì, 21 Agosto 2013 09:11

7/11 CON CHI comunicano

CON CHI comunicano le Aziende del Nord Est > FORNITORI

Domanda: Avete già sviluppato attività congiunte con altri soggetti dell’impresa? (domanda a risposta multipla con selezione di valore da 1= mai; 5= sempre il grafico indica la media percentuale totale) 

Pillola 7/11: SI alle idee e NO all’immagine, la sostenibilità dell’azienda deve partire dai fatti e dalla analisi della Life Cycle Assessment.

 

I fornitori vengono realmente coinvolti in attività congiunte sui temi della sostenibilità nel 71.5% dei casi, questo rileva che le Aziende del campione sono realmente attente ai temi della sostenibilità

L’elevata frequenza di coinvolgimento 46,1% “a volte” rilevata nelle risposte non è in linea con le risposte precedenti che indicavano i fornitori come il maggior stakeholder coinvolto.

La spiegazione del dato è riconducibile al fatto che le attività intraprese con i fornitori sono spesso relative a progetti di lungo periodo, richiedono una lunga programmazione e pianificazione e vengono perciò realizzati con una minore frequenza.

 

_____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Mercoledì, 21 Agosto 2013 09:07

6/11 COME comunicano

COME comunicano le Aziende del Nord Est > opinioni & orientamenti

Domanda: Indicare quanto siete d’accordo con le seguenti affermazioni per la gestione delle relazioni di lungo termine.  (domanda a risposta unica con selezione di valore: da 1= per nulla a 5= pienamente; il grafico indica la media percentuale totale)

 

Pillola 6/11: L’orientamento aziendale deve considerare la coerenza tra le azioni e le comunicazioni, per garantire trasparenza e credibilità e ottenere la fiducia dagli stakeholder e dal mercato.

 

La qualità dei servizi e dei prodotti viene indicata dalla quasi totalità del campione come l’elemento fondamentale e distintivo per l’orientamento relazionale di lungo periodo.

Emerge che i progetti di sostenibilità sono molto spesso legati all’approccio  product oriented  tipico del tessuto imprenditoriale coinvolto nell’analisi. 

 

_____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Mercoledì, 21 Agosto 2013 08:41

5/11 COME comunicano

COME comunicano le Aziende del Nord Est > attività di relazione

Domanda: Quali attività vengono intrapprese per relazionarsi con le altre Aziende? (domanda a risposta multipla con 12 opzioni selezionabili, il grafico indica la percentualei)

Pillola 5/11: Le partnership di successo sono solo quelle realizzate in ottica win-win con la partecipazione attiva di tutti i soggetti coinvolti.

 

Le partnership con le altre imprese risultano lo strumento maggiormente utilizzato nelle relazioni Aziendali.

Fiere, progetti, personale dedicato ed eventi sono ancora strumenti molto utilizzati a conferma del fatto che le relazioni umane sono ancora la base delle relazioni, ritenute molto più rilevanti di siti web specializzati o dei social network, da notare il quasi abbandono del call center.

_____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Mercoledì, 21 Agosto 2013 08:20

4/11 COME comunicano

COME comunicano le Aziende del Nord Est > mezzi di comunicazione

DOMANDA: Con quale frequenza e strumento generalmente vi relazionate con altri soggetti? (Domanda a risposta singola con 5 opzioni di frequenza selezionabili, i grafici indicano le percentuali)

Pillola 4/11: I new media possono essere ottimi amplificatori delle azioni sostenibili ma se non usati in maniere adeguata, si possono trasformare in elementi di criticità.  

 

Telefono ed email risultano gli strumenti utilizzati usati giornalmente  rispettivamente dall'85% e dall’81% del campione, mentre gli incontri personali sono lo strumento di comunicazione quotidiano per il 45% delle Aziende intervistate.

Gli strumenti Internet che vengono maggiormente utilizzati sono: 

I mezzi classici di comunicazione sono ancora quelli maggiormente utilizzati, per i new media c’è buona sensibilità con il 56% di utilizzatori ma non la giusta frequenza il 43% non li usa mai e il 16% raramente.

Emerge la frequenza d’uso giornaliero non consona per alcuni canali: sito web > social network > blog.

 

 

 _____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Lunedì, 19 Agosto 2013 15:25

3/11 COSA comunicano

COSA comunicano le Aziende del Nord Est > Sostenibilità sociale

Domanda: In riferimento alla sostenibilità economica, con quali soggetti avete in corso o progettate forme di collaborazione? (domanda a risposta multipla con 11 stakeholder selezionabili)

Pillola 3/11: Le imprese dovrebbero considerarsi cittadini di comunità, tenere conto del loro ruolo nel sistema sociale e contribuire a rispettarne le sue esigenze.

 

Molte Aziende risultano non interessate alla responsabilità sociale di impresa, in caso positivo l’attenzione viene rivolta all’interno dell’azienda.
I dipendenti 29% sono evidentemente lo stakeholder maggiormente coinvolto sui temi della sostenibilità sociale; l’obiettivo è quindi garantire il rispetto dei diritti delle pari opportunità, offrire una buona qualità di lavoro e sicurezza.

Il secondo dato che emerge è negativo, il 20% delle aziende non  intende collaborare con nessuno stakeholder in merito a queste  tematiche e si dichiara quindi non interessato alla responsabilità sociale di impresa.

Fornitori e altri vendono coinvolti con la medesima  frequenza, mentre sarebbe auspicabile una maggiore percentuale di coinvolgimento degli “altri” per  allargare la base di partecipazione.

I clienti in questo caso vengono considerati meno importanti da coinvolgere.

 _____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Lunedì, 19 Agosto 2013 15:19

2/11 COSA comunicano

COSA comunicano le Aziende del Nord Est > Sostenibilità economica

Domanda: In riferimento alla sostenibilità economica, con quali soggetti avete in corso o progettate forme di collaborazione? (domanda a risposta multipla con 11 stakeholder selezionabili)

Pillola 2/11: Per il successo delle azioni di sostenibilità economica, è strategico l’allargamento del coinvolgimento e la condivisione dei progetti con le risorse interne.

 

I fornitori con il 32% delle risposte, risultano ampiamente essere tra gli stakeholder quelli maggiormente coinvolti per la collaborazione;  l’obiettivo in questo caso può essere riferito alla ricerca di un vantaggio economico legato alla riduzione dei costi di produzione e/o alla scelta di materiali di cui sia possibile il riciclo il risparmio o il riuso.

I clienti con il 23% vengono stranamente coinvolti maggiormente dei dipendenti 17%.

Si evidenzia un sostanziale aumento del coinvolgimento di tutti gli stakeholder nei confronti di questo tema rispetto al risultato della sostenibilità ambientale.

Una discreta percentuale di risposte negative che indicano che il 16% del campione coinvolto non si preoccupa di queste tematiche.

Valore analogo al coinvolgimento dei dipendenti…

 

 _____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Lunedì, 19 Agosto 2013 13:08

1/11 COSA comunicano

COSA comunicano le Aziende del Nord Est > Sostenibilità ambientale

Domanda: In riferimento alla sostenibilità ambientale, con quali soggetti avete in corso o progettate forme di collaborazione? (domanda a risposta multipla con 10 stakeholder selezionabili)

Pillola 1/11: Nei progetti di sostenibilità ambientale è corretto seguire attentamente tutto il ciclo di vita del prodotto, in ottica di Life Cycle Assessment, e attivare collaborazioni con tutti gli stakeholder.

 

La ricerca evidenzia che solo i fornitori, con il 35% dei risultati, risultano tra gli stakeholder quelli maggiormente coinvolti per la collaborazione sui temi della sostenibilità ambientale; l’obiettivo ricercato è quello di garantire la qualità della fornitura per la produzione di un bene sostenibile.

Dipendenti e clienti vengono coinvolti con la medesima frequenza ma più per condividere informazioni che per migliorare insieme.

La sezione “altri” raggruppa 6 diversi stakeholder il dato evidenzia come solo il 4% delle aziende coinvolte cerchi un coinvolgimento di altre parti in causa, mente il 76% si concentra sui 3: clienti fornitori o  dipendenti.

Emerge inoltre una notevole percentuale di risposte negative rappresentata dal 20% del campione che non si preoccupa di queste tematiche!

 _____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Lunedì, 19 Agosto 2013 09:19

Risultati ricerca: SCENARIO & OBIETTIVI

SCENARIO della ricerca

 

 

La ricerca è stata realizzata da LOCOM e ComunicazioneSostenibile.it in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell'Università di Verona.

L’ indagine è stata realizzata attraverso un questionario on line predisposto per comprendere l’orientamento del marketing relazionale delle Aziende con particolare approfondimento sulle  tematiche della sostenibilità.

Come, quando e perché i diversi canali di comunicazione vengono utilizzati in riferimento alla divulgazione delle singole azioni o alla diffusione dei  bilanci di responsabilità.

Il campione di Aziende selezionato era localizzato nella zona del Nord Est, n particolare nella provincia di Vicenza, ha coinvolto 9 settori merceologici diversi, sono state inviate 979 email e raccolti 113 questionari completi.

Settori merceologici coinvolti:  alimentare, ristorazione, abbigliamento, macchinari, automotive concessionari, apparecchiature elettriche , lavorazione pelle, computer elettronica, materie plastiche.

Periodo di svolgimento della ricerca: Marzo - Giugno 2013

Elaborazione dei dati e redazione report:

Prof.ssa Paola Signori (UniVR)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Dott. Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi SETTORI MERCEOLOGICI. 

Contattateci per qualsiasi informazione   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

OBIETTIVI dell'analisi

 

 

Lo studio si prefigge di indagare come le imprese che investono risorse e svolgono attività nel campo ambientale e sociale, comunicano il  proprio impegno attraverso i diversi canali di comunicazione classici e new media e chi coinvolgono nelle loro attività. 

Non intende dare giudizi o valutazioni sulle azioni di responsabilità sociale di impresa e sulla loro modalità di comunicazione, ma solo comprendere quali sono i mezzi e i modi utilizzati dal campione della ricerca per la diffusione e condivisione dei risultati.

Dall’analisi dei risultati emergono diversi aspetti della comunicazione e diversi orientamenti alle relazioni esterne che possono essere migliorati con azioni mirate.

Le pillole di informazioni estratte dalla ricerca suggeriscono alcuni comportamenti che sarebbe corretto tenere in relazione ai risultati ottenuti dall’indagine.

In conclusione vengono proposti  alcuni suggerimenti per il miglioramento dell’efficacia della comunicazione della sostenibilità partendo dalla semplificazione dei contenuti dalla accessibilità alle informazioni e dalla correzione dell’approccio verso i soggetti con cui relazionarsi.

 

PILLOLE di risultati

 

Dai dati raccolti sono state estratte undici “pillole” di informazioni utili alla lettura immediata dei risultati relativi all'approccio relazionale, all'orientamento sostenibile e alle modalità di comunicazione delle Aziende del Nord Est Italiano.

 

 1/11: Nei progetti di sostenibilità ambientale è corretto seguire attentamente tutto il ciclo di vita del prodotto, in ottica di Life Cycle Assessment, e attivare collaborazioni con tutti gli stakeholder. LEGGI 

 2/11: Per il successo delle azioni di sostenibilità economica, è strategico l’allargamento del coinvolgimento e la condivisione dei progetti con le risorse interne.LEGGI

 3/11: Le Imprese dovrebbero considerarsi cittadini di comunità, tenere conto del loro ruolo nel sistema sociale e contribuire a rispettarne le sue esigenze. LEGGI

 4/11: I new media possono essere ottimi amplificatori delle azioni sostenibili ma se non usati in maniere adeguata, si possono trasformare in elementi di criticità. LEGGI

 5/11: Le partnership di successo sono solo quelle realizzate in ottica win-win con la partecipazione attiva di tutti i soggetti coinvolti. LEGGI

 6/11: L’orientamento aziendale deve considerare la coerenza tra le azioni e le comunicazioni, per garantire trasparenza e credibilità e ottenere la fiducia dagli stakeholder e dal mercato. LEGGI

 7/11: SI alle idee e NO all’immagine, la sostenibilità dell’azienda deve partire dai fatti e dalla analisi della Life Cycle Assessment. LEGGI

 8/11: Per raggiungere e fidelizzare i clienti servono strumenti di coinvolgimento continuativo e una comunicazione bilaterale per la raccolta dei feedback. LEGGI

 9/11: Il rispetto per le persone è il fondamento per il miglioramento continuo che può avvenire anche grazie a contributi provenienti dal basso dell’Azienda. LEGGI

 10/11: E’ strategico pianificare la comunicazione, serve trovare un equilibrio tra le azioni fatte e la diffusione delle informazioni per non essere auto referenziali e scadere nel greenwashing. LEGGI

 11/11: Per la brand reputation le comunicazioni devono essere accessibili, trasparenti e coerenti; l’uso di linguaggi e strumenti diversi è fondamentale per il successo. LEGGI

 

_____________________________________________________________________________________________________________________

INDICE DELLA RICERCA

SCENARIO della ricerca, OBIETTIVI dell’analisi, PILLOLE di risultati Vai alla pagina
1/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità AMBIENTALE Vai alla pagina
2/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità ECONOMICA Vai alla pagina
3/11) COSA comunicano le Aziende: sostenibilità SOCIALE Vai ala pagina
4/11) COME comunicano le Aziende: MEZZI di comunicazione Vai alla pagina
5/11) COME comunicano le Aziende: STRUMENTI di relazione  Vai alla pagina
6/11) COME comunicano le Aziende: OPINIONI e ORIENTAMENTI Vai alla pagina
7/11) CON CHI comunicano le Aziende: FORNITORI Vai alla pagina
8/11) CON CHI comunicano le Aziende: CLIENTI Vai alla pagina
9/11) CON CHI comunicano le Aziende: DIPENDENTI Vai alla pagina
10/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: BENEFICI dell'azione sostenibile Vai alla pagina
11/11) PERCHÉ comunicano le Aziende: DIFFICOLTÀ di comunicazione Vai alla pagina
Risultati generali REPORT e CONCLUSIONI della ricerca Vai alla pagina
 

 

 
   

Sono possibili ulteriori elaborazioni di risultati per diversi settori merceologici
Contattateci per qualsiasi informazione  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricerca è stata ideata da LOCOM per il network di ComunicazioneSostenibile.it e realizzata in collaborazione con la Professoressa Paola Signori del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona e grazie al contributo di  sette studenti che hanno gestito la raccolta dei dati.

  LOCOM Project Management & Consulting 

  ComunicazioneSostenibile.it Green Marketing Network 

 ◎  Università di Verona Dipartimento di Economia Aziendale 

 Professoressa Paola Signori (UniVR)   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 Dottor Lorenzo Orlandi (LOCOM)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per qualsiasi informazione contattateci   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I contenuti della ricerca sono pubblici e gratuiti, non è consentito l’uso commerciale dei contenuti né la diffusione pubblica senza l’espressa autorizzazione da parte di LOCOM ©.

Martedì, 25 Giugno 2013 09:13

Sostenibilità & Comunicazione

 Terminata la prima ricerca di mercato in collaborazione con l'Università di Verona

 

 

E' terminata la raccolta dei dati della prima ricerca di mercato svolta da LOCOM e CS in collaborazione con la Professoressa Paola Signori e il Dipartimento di Economia Aziendale dell'Università di Verona.

Oggetto della ricerca era la realizzazione di un questionario per approfondire le tematiche del marketing relazionale con alcuni specifici quesiti sulla sostenibilità e le sue forme di comunicazione.

Il campione di Aziende ha coinvolto 9 settori merceologici diversi, sono state contattate 979 Aziende e raccolti 110 questionari completi.

 

VAI ALLA PAGINA DEI I RISULTATI DELLA RICERCA 

 

Se desiderate ricevere le "pillole" della ricerca potete scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

ComunicazioneSostenibile.it cresce grazie alla partnership con “Innovazione Sostenibile”

Green economy, comunicazione “sociale e ambientale”, etica aziendale e responsabilità sociale: temi importanti, oggi, anzi, punti di forza del soggetto “Impresa” che guarda al mondo sia del mercato B2B sia al mondo degli utenti finali con rinnovato interesse verso l’innovazione con una “mentalità sostenibile”.

Comunicazionesostenibile.it  è il Network che riunisce aziende e professionisti con specializzazioni specifiche nell’ambito della  sostenibilità, della comunicazione d’impresa, del web marketing e dei New Media, nonché della formazione e della certificazione, al fine di  consolidare una rete qualificata di eccellenze per la realizzazione di progetti di green marketing congiunti.

Grazie  alla nuova partnership con Innovazione Sostenibile, Comunicazionesostenibile.it aggiungerà un nuovo importante tassello alla propria Mission, focalizzata sulla consulenza in ambito di comunicazione strategica sostenibile, attività di sostenibilità economica, sociale e ambientale, realizzazione e promozione di “green network”.

Innovazione Sostenibile è una  associazione nata nel 2008 dalla volontà di un gruppo di professionisti provenienti dal mondo aziendale, dall’ambito della ricerca ambientale, tecnologica e psicosociale e dalla consulenza manageriale e d’impresa, che ha scelto di creare una officina di produzione di idee, ricerche e progetti utilizzando un approccio integrato di competenze multidisciplinari. 

L'obiettivo della collaborazione è quello di “fare sistema”, secondo un modello di “rete di imprese e competenze” che, oggi, rappresentano un motivo di grande riscatto e di assoluto punto di forza delle organizzazioni aziendali.

Le Aziende che si rivolgeranno al Network per realizzare progetti di comunicazione avranno  la possibilità di ricevere anche una consulenza di legali esperti del settore energia e fonti rinnovabili e di conoscere le modalità di utilizzo degli incentivi e delle opportunità di finanziamento, entrando in contatto con enti finanziatori pubblici o privati.

Un altro nuovo servizio che potrà essere offerto è la realizzazione di progetti di formazione specialistici sulle tematiche delle nuove tecnologie legate alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sulle opportunità di sviluppo professionale delle nuove competenze nel settore dei green jobs.

 

 Scarica il PDF del comunicato stampa 

 

Link: http//www.innovazionesostenibile.eu

Per informazioni, contattateci. Comunicazionesostenibile.it - Ufficio Stampa -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nasce “comunicazionesostenibile.it”, Green Marketing Network per
pensare e dialogare in modo “sostenibile”

 

Esaltare le azioni di sostenibilità economica, sociale e ambientale di aziende e professionisti per condividere emozioni e generare sentimenti positivi.
Promuovere la sostenibilità come leva di competitività ed innovazione ideando concept di green marketing buoni per il business e per il mondo in cui viviamo.


Comunicazionesostenibile.it è un Network che raggruppa professionisti di diversi settori coinvolti e si prefigge di creare relazioni tra Partner con specializzazioni specifiche in sostenibilità, comunicazione, web marketing e new media, formazione certificazione e di intrecciare una rete qualificata per realizzare progetti di green marketing congiunti.

La green revolution è iniziata ed è sempre più in fase di crescita e sviluppo, dove tutti siamo coinvolti a partire dalle piccole azioni quotidiane e dai comportamenti individuali di ognuno nel rispetto dell’ambiente e delle “buone prassi” in linea con un atteggiamento “sostenibile”.

Aumenta parallelamente la consapevolezza dell’impatto delle scelte di acquisto, i consumatori diventano più maturi e cercano prodotti “green”, innovativi e che salvaguardino l'ambiente. Il mercato e i consumatori premieranno in modo crescente le aziende sempre più sensibili all’ambiente, alla comunità e al sociale e che attuano azioni concrete e misurabili di responsabilità.
Comunicazionesostenibile.it valorizza comportamenti sostenibili attraverso una comunicazione corporate bidirezionale, che deve essere accessibile, trasparente, coerente e credibile. Trasforma le informazioni di dati in comunicazioni di valori, crea una leva di competitività enfatizzando gli elementi che rispecchiano percezioni e scelte concrete rivolte alla sostenibilità, motivando e coinvolgendo gli stakeholder con attività di informazione chiare approfondite e complete.

I luoghi della comunicazione sono quelli virtuali e virali, quelli dei social network, delle piazze, delle realtà imprenditoriali che dialogano in rete creando relazioni e condividendo progetti, iniziative e allargando attività di responsabilità sociale rivolte a un pubblico sensibile, fatto di persone, enti, associazioni, imprenditori.

Il Network si propone come il partner per la consulenza di comunicazione strategica delle attività di sostenibilità economica, sociale e ambientale. I servizi offerti sono modulabili e personalizzabili spaziano dalla consulenza di project management alla produzione di servizi specifici come contenuti redazionali o di ufficio stampa, l’ideazione di concept per progetti di green marketing, lo sviluppo di progetti sui new media o servizi di ricerca di mercato, sondaggi e test per la raccolta di feedback dal pubblico.

 

Sviluppare la brand reputation offrendo servizi di comunicazione concreti e misurabili, realizzati per migliorare la percezione qualitativa e sostenibile nell’immaginario dei diversi destinatari.

Al fine di attivare e promuovere la comunicazione sostenibile sul web comunicazionesostenibile.it si avvale della collaborazione di SocialMedia4BIZ (Ancillotti Press Office 2.0), agenzia specializzata in Web marketing strategy, basata su un sistema di consulenza per la comunicazione d’impresa che coniuga i principi del marketing e dell’advertising “classici” con le indispensabili tecniche SEO e SEM utilizzate per “dialogare” con il complesso mondo del Web e specializzata in Social Media Press Release.

SocialMedia4BIZ supporterà l’attività editoriale di con un servizio e consulenza tecnico-editoriale di Social Media Press & Content Curation attraverso il monitoraggio della rete, il posizionamento delle Notizie nei principali Canali Social Media, con relativa misurazione dei dati e la formulazione di statistiche analitiche in grado di fare uno “screening” dell’articolo o degli eventi promossi online. Un binomio con alte potenzialità di veicolare le notizie in rete e garantire un’ampia visibilità e una gestione strategica della comunicazione.

Comunicazionesostenibile.it è un Network aperto a tutti i professionisti che vorranno essere parte di un progetto dedicato alla promozione della sostenibilità dei comportamenti e delle scelte strategiche

“La Comunicazione per la sostenibilità sarà sempre di più la declinazione futura del verbo comunicare. ”
Erik Balzaretti - Master IED Comunicazione

 

 scarica il comunicato stampa originale

Mercoledì, 30 Gennaio 2013 10:59

Adesione a Zero Impact Web

Il Network comunicazionesostenibile.it ha aderito al progetto LIFEGATE: Zero Impact Web.

Nonostante abbia fatto già molto per ridurre le emissioni di CO2, anche internet inquina.

 

 

Le emissioni generate da questo sito internet sono compensate dalla creazione e tutela di foreste in crescita in Costa Rica.

 

 

Secondo un rapporto di Greenpeace, con il tasso di crescita di oggi, nel 2020 i data center e le reti di telecomunicazione consumeranno circa 2.000 miliardi di kilowattora di elettricità, oltre il triplo del loro consumo attuale.


Ecco perché il sito internet www.comunicazionesostenibile.it ha deciso di aderire a Zero Impact Web e fare la sua parte per contrastare il riscaldamento globale. Le emissioni derivanti dalle vostre visite verranno compensate attraverso la creazione e tutela di foreste in crescita in Costa Rica.


É una piccola azione che se fatta da molti aiuta a creare consapevolezza e fare del bene all’ambiente e vi permette di navigare tra queste pagine in piena tranquillità!

Aderite anche voi a questa iniziativa, insieme possiamo fare la differenza!

 

Venerdì, 25 Gennaio 2013 17:06

Raggiunta quota 500 iscritti

Grande successo per il gruppo Facebook di mentalità sostenibile, sono già 500 le persone che si sono iscritte al gruppo.

E' stato appositamente scelto di creare un Gruppo anziché una Fan Page per dare a tutti la possibilità di postare sulla bacheca notizie, informazioni, suggerimenti.

L'obiettivo del gruppo è la sensibilizzazione delle persone verso le tematiche della sostenibilità ambientale, economica e sociale. La promozione e condivisione di contenuti con i propri contatti è l'inizio di una spirale che si sta diffondendo nella nostra società.

Aiutaci a diffondere la Mentalità Sostenibile!Iscriviti al gruppo, condividi idee e invita i tuoi amici.

FOLLOW US!

 

ENJOY OUR GROUPS

 
   

 

 

CONTATTI

ComunicazioneSostenibile.it
c/o LOCOM 
Via G. Zamboni 36
37131 Verona - ITALY

Tel: +39 045 511 70 24
network @ comunicazionesostenibile.it

P.IVA 04000720237

Scroll to top